Abolizione pedaggio autostradale di Villafranca Tirrena

logoVerrà costituito domani un Comitato formato da cittadini, consiglieri di quartiere associazioni di  consumatori al quale aderirà anche Consumatori Associati, per chiedere l’abolizione del pedaggio autostradale di Villafranca Tirrena. In seguito sabato 11 luglio alle 10,30 nella sala Commissioni della Provincia di Messina, si svolgerà una conferenza stampa per discutere delle strategie e delle azioni che adotterà il Comitato. “E’ assurdo – ha commentato l’avvocato Ernesto Fiorillo, presidente di Consumatori Associati- che si faccia pagare a tutti ed in particolare ai residenti, il pedaggio a Villafranca perché questo si trova nel territorio di Messina. Facendo pagare questo pedaggio si penalizzano i tanti residenti e chi lavora come pendolare tra Messina e Villafranca. Si penalizza inoltre l’intera economia di Villafranca che è sede di importanti realtà produttive. Chiederemo alle istituzioni di lavorare con noi per trovare una soluzione a questo annoso problema e auspichiamo che tengano in considerazione le esigenze dei residenti e dei commercianti che da tempo chiedono l’abolizione di questo pedaggio. Come nel caso della rampa del Boccetta e dei commercianti e residenti del Comune di Scaletta, la nostra associazione si schiera con i cittadini che troppo spesso sono costretti a subire situazioni a dir poco allucinanti senza poter reagire. Per quel che riguarda la causa collettiva intentata da centinaia di commercianti e residenti di Scaletta e Itala contro l’Anas ,che non ha fatto nulla per risolvere celermente il problema della chiusura di parte della strada statale 114 nei pressi di Capo Scaletta dopo una frana, la prima udienza si terrà il prossimo 15 luglio. Consumatori Associati che appoggia i cittadini e i commercianti ha chiesto come risarcimento 50 milioni di euro”.