Fiat, Alfano

«Il governo nazionale, da tempo ostaggio della Lega, non ha alcun interesse a difendere il futuro produttivo e occupazionale  dello stabilimento di Termini Imerese e quello regionale, guidato dal finto Masaniello etneo, non è in grado in alcun modo di rappresentare gli interessi veri dei siciliani. Questo ormai i lavoratori e i cittadini lo hanno capito». Lo ha dichiarato l’eurodeputato dell’IdV Sonia Alfano che ha aggiunto: «Sappiano però entrambi che né noi di Italia dei Valori, né i lavoratori della Fiat, né i cittadini siciliani arretreremo di un solo passo e che non permetteremo che Termini Imerese chiuda o venga ridimensionata. In tutto il mondo i governi sono intervenuti sulle aziende per salvaguardare i posti di lavoro, solo in Italia i lavoratori sono lasciati a se stessi».