Parma: Treno uccide operaio di Milazzo

eurostar Domenico Le Cave, 40 anni, stava lavorando lungo i binari della stazione di Parma nel cantiere per la realizzazione della Tav. Non ci sono né testimoni né segnalazioni dei macchinisti del convoglio. Un operaio che stava lavorando lungo la massicciata ferroviaria è stato travolto e ucciso questa mattina, attorno alle 8.15, all'altezza della stazione di Parma. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo - all'altezza dell'ex scalo merci - sarebbe stato colpito da un treno in transito, perdendo la vita sul colpo. Sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118 e, per i rilievi, gli agenti della Polizia Ferroviaria. Il traffico sulla linea Bologna-Milano - a quanto si è appreso dalla direzione Fs di Bologna - è rimasto interrotto fino alle 8.55, poi è ripreso con rallentamenti nell'area della stazione. La vittima è Domenico Le Cave, 40 anni, residente a Milazzo (Messina), la persona abilitata per la sicurezza nel cantiere per la realizzazione dell'interconessione della linea Tav. Le Cave - sposato e con due figli - era da pochi giorni al lavoro nel cantiere della Tav Parma. L'uomo sarebbe stato urtato da un treno che stava percorrendo la linea ed è stato sbalzato a molti metri di distanza, rimanendo ucciso sul colpo. Nessun testimone avrebbe assistito all'incidente e non è stata data alcuna segnalazione nemmeno dal macchinista del convoglio che avrebbe urtato l'operaio. Molto probabilmente, comunque, l'incidente è avvenuto durante il transito di un treno Eurostar.