Sicilia: effetto crisi, Messina la provincia con più licenziamenti

di Dario Buonfiglio

In Sicilia il 30% delle imprese ha licenziato personale nei primi tre mesi del 2009. Il dato emerge dalla "Ricerca sulla crisi e le imprese siciliane" prodotta dalla Cna regionale (Confederazione nazionale dell'artigianato) e presentata questa mattina a Palermo, a Palazzo dei Normanni. La ricerca si basa sul monitoraggio di 1.086 piccole imprese e imprese artigiane che operano nelle nove province siciliane in diversi settori: manifatturiero, costruzioni, servizi alle persone, servizi alle persone, servizi alle imprese, impiantistica. Il settore nel quale si registra la maggiore percentuale di imprese che ha licenziato personale è quello delle costruzioni con il 44,40%, segue il manifatturiero con il 28,96%, mentre il più basso è il settore dei servizi alle imprese, con il 17,31%. La provincia nella quale si registra la più alta percentuale di imprese che ha licenziato personale è Messina con il 42,98%, segue il 37,14% di Catania, mentre la percentuale più bassa si registra a Palermo, con il 18,92%.

protestamalpensa