Previti: Disagi alla viabilità a Calamona e a Gesso

frana4Con una nota inviata alle direzioni regionali dell'Anas e della Protezione civile il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Previti, ha manifestato “profondo malessere e preoccupazione dell'intero Consiglio comunale per i macroscopici ritardi che si rilevano nell'intervento per eliminare una piccolissima frana e mettere in sicurezza la strada statale a Calamona. Ad oggi -scrive Previti- dopo circa sette mesi dal movimento franoso che ha determinato l'ostruzione della strada non si è ancora fatto nulla; se ciò fosse avvenuto in una qualsiasi città del nord, l'intervento si sarebbe effettuato, sicuramente, nella stessa giornata. La strada veniva utilizzata da migliaia di utenti, sopratutto in questo periodo estivo, ed ora costretti ad utilizzare una bretella alternativa e provvisoria di proprietà dell'Ente provincia, non idonea ad assorbire il consistente flusso veicolare della stagione estiva. Non è più consentito assistere -ribadisce Previti- ad una dilatazione temporale, per un intervento, cosi lunga. E' necessario ed opportuno, anche sotto il profilo della tutela e della protezione civile, attuare da subito i provvedimenti idonei. La stessa cosa si rileva per la S.S.113 a Gesso dove l'Amministrazione Comunale ha effettuato un intervento sostitutivo nella more di un auspicabile pronto intervento dell'Anas. Anche qui è necessario ripristinare la normalità di un paese civile con tempi rapidi e certi, non riscontrabili a tutt'oggi dall'Azienda Nazionale Autonoma delle Strade, causando consistenti disagi alla popolazione residente e non ed a tutti gli utenti della stradali”. Su queste disfunzioni anche alcune associazioni di difesa dei Consumatori hanno già inoltrato, anche all'Anas, un atto stragiudiziale di diffida, che il presidente del Consiglio comunale di Messina ha allegato alla sua nota, trasmessa anche al sindaco, Giuseppe Buzzanca, ed al Prefetto, Francesco Alecci.

(D.B.)