Clima impazzito? Il responsabile è l’uomo

di S.I.

“Si passa da un caldo afoso a improvvise ondate di maltempo, come se il clima fosse impazzito. Dietro però ci sono delle precise politiche energetiche: l’elevata emissione di Co2 e il surriscaldamento del pianeta producono questi fenomeni. E la situazione rischia di peggiorare col tempo se non si adotta, a livello globale, una seria politica ambientale”. Ciro Pesacane, presidente del Forum Ambientalista, vede anche nell’uomo le cause del maltempo che sta flagellando il nord Italia.

“La continua crescita delle emissioni di Co2 e il mancato investimento sulle energie rinnovabili – spiega Pesacane – espone sempre più l’Italia a questi disastri naturali”.

“Eppure questo governo – continua – vede gli ecologisti come dei criminali da combattere promuovendo politiche antiambientali e conservatrici che puntano a boicottare il protocollo di Kyoto, considerato nemico del progresso e mera carta stralcia. Una follia”.

“Inoltre – conclude l’ambientalista – anche l’ultimo g8 a L’Aquila ha dimostrato quanto i potenti siano incapaci di adottare nuove politiche energetiche. Per questo noi associazioni continueremo a pressare l’esecutivo affinché non continui su progetti sbagliati, come il nucleare, e promuova provvedimenti alternativi. Per il bene di tutti”.

(Fonte: Forumambientalista)