Messina: Sarà appaltato il “Servizio di Vigilanza e Salvataggi Estate”

di S.I.

E' stato trasmesso al dirigente del dipartimento tecnico interessato, l'ing. Antonio Amato, il progetto per l'indizione della gara di affidamento del “servizio di vigilanza e salvataggi estate 2009”, ai sensi della Legge Regionale n. 17 del 1° settembre 1998. Lo ha comunicato l'assessore alle politiche del mare, Giuseppe Isgrò, che ha confermato che il servizio partirà dal 1 agosto. Il sindaco Giuseppe Buzzanca aveva trasmesso all'inizio di quest'anno all'assessorato regionale alle Autonomie Locali, la richiesta di contributo per l'istituzione del servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere del territorio del Comune di Messina, per l'estate del 2009, ai sensi della L. R. n° 17 dell'1 settembre 1998. Il sindaco, in riferimento all'art. 5, comma 2 della legge concernente l'attività di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere siciliane, che attribuisce ai Comuni lo svolgimento del servizio mediante l'impiego di bagnini di salvataggio, ha richiesto il contributo regionale di 100 mila euro, da utilizzare unitamente alla quota di competenza comunale, pari a 50 mila euro, ed a quella di ulteriore 50 mila a carico della Provincia regionale, ciò al fine di espletare il sevizio predetto lungo le spiagge libere del territorio cittadino. La vigilanza, come coordinato dall'assessore alle Politiche del mare, Pippo Isgrò, comporterà l'impiego di assistenti bagnanti (5 per ognuna delle sette postazioni previste).