NUCLEARE. SCILIPOTI

"Non ci sono parole per esprimere la mia indignazione dinnanzi alla disponibilità, data da Lombardo, di costruire in Sicilia una centrale nucleare”. Così il deputato dell'Italia dei Valori Domenico Scilipoti in merito alle affermazioni del governatore della regione Sicilia, dopo l’approvazione del ddl Sviluppo. "Anche in questo caso, dopo quello del Veneto, si tratta di dichiarazioni irresponsabili. Il paradosso sta nel fatto che – prosegue Scilipoti – lo stesso Lombardo ha ammesso che gli impianti nucleari comportano dei rischi, quindi è consapevole delle conseguenze che ne derivano. Prima fra tutte, lo spreco di denaro per la realizzazione di una simile struttura. Denaro che, al contrario, potrebbe essere impiegato per lo sfruttamento delle risorse alternative presenti nel nostro Paese. A ciò va aggiunta la produzione di ingenti quantità di scorie radioattive che, se depositate in determinate zone, andrebbero a deturpare il territorio di riferimento e porterebbero ad un aumento senza precedenti del tasso di malattie nella nostra collettività. Concordo con l’europarlamentare Pd Borsellino – conclude il deputato – quando afferma che la costruzione di una centrale nucleare non è la soluzione migliore per difendere gli interessi della Sicilia e dei siciliani”.