Taormina Arte: Stasera é di scena l’Aida in versione digitale

di Maria Teresa Prestigiacomo

Si apre la “mini stagione lirica” del contenitore di spettacoli di Taormina Arte che vedrà in scena, questa sera, venerdì 7 agosto, alle 21 e 30, presso il Teatro Antico, “Aida”,  in versione “digitale”.

L’appuntamento lirico, che sarà  replicato il 9 e l’11 agosto, ha alle spalle un lavoro che parte da molto lontano.  “Diffondere la programmazione degli spettacoli in anticipo è fondamentale" – ha spiegato il direttore artistico Enrico Castiglione – "ed il mio obiettivo è stato e sarà quello di far esibire nel suggestivo palcoscenico taorminese i grandi artisti del panorama internazionale che è necessario contattare in largo anticipo. Certamente l’area storica non ha l’ampiezza dell’Arena di Verona,  ma il suo scenario è unico. 'Aida' è adesso un sogno che si realizza. Per il terzo anno consecutivo 'Rai Uno' manderà in onda uno spettacolo di lirica registrato al Teatro Antico. Dopo 'Medea' e 'Tosca', adesso toccherà alla fatica musicale di Giuseppe Verdi.

Una menzione particolare va alla realizzazione della piramide sul palco che è realizzata interamente dallo staff  tecnico di Taormina Arte. Questa sarà impreziosita da quadri realizzati con fasci di luce studiati e preparati in digitale. Si avrà l’impressione di essere tridimensionalmente in Egitto. I costumi di Sonia Cammarata sono ispirati dall’iconografia classica egiziana e rappresenteranno un unico complesso con i giochi di luce”.

L'edizione taorminese dell'opera verdiana è stata presentata nei locali dell'hotel Timeo, una terrazza del quale è servita da zona ove custodire, appunto, i preziosi vestiti. Ma si parte con già tanti successi alle spalle anche di botteghino grazie ad un incasso, fino a questo momento, di un milione e cento euro degli spettacoli di Taormina Arte. Il successo, dal punto di vista economico e della critica, della kermesse è stato sottolineato dal sindaco, Mauro Passalacqua, nelle sue vesti di presidente del comitato di Taormina Arte, durante la presentazione dell’edizione estiva dell’opera verdiana. “Questo importante risultato in ordine economico" – ha detto il primo cittadino – "è confermato anche da questa 'Aida' da tutto esaurito che siamo riusciti a promuovere già da novembre scorso, da quando, cioè, abbiamo effettuato la presentazione ufficiale al 'World Travel Market' di Londra”. Sulla stessa “lunghezza d’onda” di Passalacqua si è trovato anche il presidente della Provincia di Messina, Nanni Ricevuto. “I risultati finora ottenuti" – ha affermato Ricevuto - "parlano chiaro. Si tratta di un traguardo di tutto il comitato di cui fa parte anche il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca. Il Teatro Antico si avvia a diventare, con le opportune differenze, l’”Arena del Sud”, grazie ad un programma ben ideato dal direttore artistico Castiglione. Devo sottolineare anche che Taormina Arte riesce a dare una mano all’industria turistica locale. Gli albergatori ci esprimono consensi e ci spingono anche a fare di più e meglio”. Ma si prospettano, realmente, serate interamente dedicate ai melomani. “Il cast è eccezionale e il nostro complesso musicale è composto interamente da giovani provenienti dai conservatori di tutt’Italia" – ha detto il maestro Fabio Mastrangelo direttore dell’'Orchestra Nazionale dei Conservatori' - "che debutteranno con un’opera difficile. Questo è un progetto che intende formare una serie di musicisti che andranno ad elevare il panorama esecutivo italiano”. Ninni Panzera, segretario generale della kermesse, ha ringraziato, infine, tutto il sistema organizzativo  capace di allestire spettacoli di ogni genere.

Tutto pronto, dunque, per questo  grande appuntamento con la lirica. Per l’opera è previsto un cast di cantanti assolutamente d'eccezione: Isabelle Kabatu, Salvatore Licitra, Christophoros Stamboglis, Juan Pons, Antonio De Gobbi, Aldo Bruni, Raffaella Fraioli. Coro Lirico “Francesco Cilea” diretto dal Maestro Bruno Tirotta. Le coreografie sono curate, infine, da Rita Colosi. La stagione lirica proseguirà, sempre ad agosto, con la "Cavalleria Rusticana".