SOS TURISTA

Il servizio MC ha ricevuto circa 2000 contatti: dalla semplice richiesta di informazioni preventive ai suggerimenti su come affrontare situazioni critiche concrete, fino alla gestione di vere e proprie controversie.Quasi due terzi dei casi trattati riguardano i viaggi tutto compreso.

Nel primo semestre del 2009, il servizio SOS Turista del Movimento Consumatori ha ricevuto circa 2000 contatti. Quasi due terzi dei casi trattati riguardano i viaggi tutto compreso. Su questo dato, in aumento rispetto agli anni precedenti, ha inciso la crisi dovuta all’influenza suina e le conseguenti richieste di annullamento dei viaggi in Messico e negli Stati Uniti.Il 20% dei casi trattati riguarda invece il trasporto aereo. Altri settori significativi sono quello delle problematiche alberghiere (5,5%) e quello delle prenotazioni on-line (5%). La rete SOS Turista è un servizio di consulenza e assistenza che il Movimento Consumatori offre attraverso le proprie sedi territoriali di Torino, Milano, Verona, Padova, Treviso, Venezia, Genova, Modena, Livorno, Roma, Caserta, Andria, Campobasso, San Severo.Per coloro che si trovano in città non servite direttamente è comunque possibile contattare lo sportello SOS Turista di Modena (gestito unitariamente da MC, Federconsumatori e Adiconsum) allo 059 2033430. Tutti gli altri recapiti sono reperibili sul sito www.movimentoconsumatori.it. Il MC inoltre, pubblica ogni anno una Carta dei Diritti del Turista, giunta nel 2009 alla XIII edizione. Si tratta di un utile e agile strumento di informazione sui diritti di chi viaggia, articolato in capitoli che affrontano le più diffuse problematiche in materia di pacchetti turistici, trasporto aereo e navale, contratto d’albergo, multiproprietà, prenotazioni on-line, animali in viaggio. E’ inoltre arricchita da riferimenti normativi aggiornati. Tutti coloro che si associano al Movimento Consumatori, vengono coperti da una polizza assicurativa per le spese legali di eventuali controversie. E’ dunque opportuno, prima di partire , associarsi in una delle 60 sedi sul territorio, per avere una “protezione totale” in caso di vacanze.