Falso sito porno per vendetta

 Dopo dissidi familiari, un romeno mette in rete foto e numero di telefono di una parente. Denunciato per molestie e sostituzione di persona

 

CATANIA - Per rappresaglia nei confronti di una sua parente di 46 anni, nei confronti della quale nutriva dei rancori per dissidi familiari, avrebbe realizzato un sito Internet in cui la donna faceva pesanti avance sessuali ai visitatori on line, mettendo in rete oltre a una sua foto, anche la sua l'identità, la residenza e il numero di telefono.

È l'accusa contestata dalla polizia postale di Catania a un romeno di 29 anni, che è stato denunciato per molestie e sostituzione di persona nei confronti di una connazionale. Le indagini erano state avviate dopo la denuncia della vittima, che al suo telefonino aveva ricevuto diverse richieste di incontri a fini sessuali da parte di uomini. Di fronte alle proteste della donna, questi le spiegavano di aver chiamato dopo avere visitato il suo sito su Internet.

Agenti del compartimento della polizia postale della Sicilia orientale sono riusciti a risalire all'autore del gesto, un parente di 29 anni della vittima, suo connazionale. L'uomo è stato indagato dal sostituto procuratore Salvatore Faro, che ha coordinato le indagini.

Tratto da: www.lasiciliaweb.it