Lunedì 24 agosto al Comune manifestazione di protesta dei lavoratori di Messinambiente

«Abbiamo riscontrato tra i lavoratori - dichiara Carmelo Pino coordinatore del settore per la FP CGIL - un giustificato malessere e una allarmante situazione di tensione dovuta alle precarie condizioni igienico sanitarie in cui operano gli addetti alla raccolta, le condizioni di le la gestione del lavoro e alla mancata corresponsione della quattordicesima mensilità. I lavoratori si dicono pronti ad appoggiare tutte le iniziative di protesta rifiuti21aorganizzate dal Sindacato. Nel corso dell’assemblea abbiamo deciso di proclamare lo stato di agitazione e indetto una manifestazione di protesta che si terrà lunedì 24 agosto alle ore 11 davanti al Comune». Secondo Clara Crocè Segretario Generale della FP CGIL è «a rischio non solo la salute dei lavoratori ma dell’intera cittadinanza. Nell’ultimo mese le condizioni igienico sanitarie son ulteriormente peggiorate. Gravi sono le violazioni in materia di igiene e sicurezza. Dentro l’autoparco aleggia una puzza insopportabile dovuta alla mancanza di lavaggio degli automezzi e dei locali.
Gli automezzi sono talmente vetusti che appena vengono messi in moto rilasciano sul pavimento il pericoloso “percolato”, ancor prima che venga effettuato il servizio di raccolta. Paradossalmente la Messiambiente invece di pulire le aree urbane le sporca con il percolato mettendo a rischi la salute non solo degli addetti ma di cittadini. Mancanza di dispositivi di protezione individuali, turni irregolari, alcuni lavoratori hanno superato le 100 ore mensili di lavoro straordinario. Abbiamo chiesto ai lavoratori di non mettersi più alla guida di automezzi fuorilegge e di non effettuare prestazioni di lavoro in più doppi turni di lavoro straordinario in violazione delle norme contrattuali. I conti non tornano  non ci sono soldi per pagare la quattordicesima mensilità ma vengono autorizzate prestazioni di lavoro straordinario o su richiesta - secondo quanto riferito da alcuni lavoratori - vengono anticipate somme. Lunedì il Sindaco dovrà dare delle risposte definitive ai lavoratori e alla F.P. Cgil».