Scuola Messina: ridotti considerevolmente i posti di sostegno scuole superiori disponibili per i precari

di Sostine Cannata

Santino della MinistraPubblicate sul sito dell’USP di Messina www.csame.it le Utilizzazioni Provinciali sul Sostegno per gli Istituti Superiori, per docenti titolari D.O.S. in Provincia e titolari di insegnamenti comuni in Provincia (insegnanti di discipline) in possesso del titolo di specializzazione (titolo di sostegno).

Questi i numeri:
- I posti disponibili dell’intero organico sono 357. Un numero apparentemente grosso, ma occorre tener conto che non esistono, come alle scuola media ed elementare, docenti titolari nelle singole scuole, ma tutti i docenti DOS (Docenti Organico Sostegno) sono titolari sulla Provincia e di anno in anno vengono utilizzati nel singolo istituto;
- In Provincia di Messina i destinatari di un posto D.O.S. (a tempo indeterminato nel Sostegno II grado) da quando la figura, nel 1992 è stata istituita, sono stati solo 121, contro i 357 posti oggi, e già da tanti anni, disponibili. Se ne deduce che da quasi due decenni il Ministero, e l’USP per esso, tengono il 75% dei docenti di sostegno delle scuole superiori precari e solo un misero 25% risulta essere regolarmente occupato;
- 19 sono i docenti titolari su discipline comuni negli istituti superiori della Provincia che hanno chiesto e ottenuto di essere utilizzati sul Sostegno II grado per l’a.s. 2009/2010;
- 4 sono le aree in cui sono divisi i D.O.S.: AD01 (Area Scientifica), AD02 (Area Umanistica), AD03 (Area Tecnologica) e AD04 (Area Psicomotoria);
- 111 i posti assegnati a AD01 di cui 34 già destinati a DOS e docenti di altra disciplina;
- 110 i posti assegnati a AD02 di cui 34 già destinati a DOS e docenti di altra disciplina;
- 118 i posti assegnati a AD03 di cui 63 già destinati a DOS e docenti di altra disciplina;
- 18 sono i posti assegnati a AD04 di cui 10 già destinati a DOS e docenti di altra disciplina;
- 236 sono i posti che rimangono, ma i precari non hanno di che sorridere, visto che prima che i posti arrivino alla loro portata si fionderanno su di essi: 21 docenti della Provincia di altro ordine e grado di scuola in possesso del titolo di specializzazione richiedenti Assegnazione Provvisoria Provinciale, 71 docenti richiedenti Assegnazione Provvisoria Interprovinciale e, dulcis in fundo, 6 nuovi immessi in ruolo, 3 dalla graduatoria ad esaurimento e 3 dalla graduatoria del concorso ordinario. In totale fa 98.
- A conti fatti i posti che rimarranno ai precari messinesi del sostegno del II grado, al netto di tutte le operazioni che precedono le loro nomine sono 138 e, se dividiamo questo numero per le 4 Aree, tenendo conto delle disponibilità iniziali, a occhio e croce otterremo che i precari dell’Area 1 avranno non più di 50 posti, altri 50 quelli dell’Area 2, quelli dell’Area 3 avranno non più di 35 posti e quelli dell’Area 4 avranno 3 posti.

Lo scorso anno a questi precari sono andati almeno il doppio dei posti. Che fine hanno fatto i 138 posti mancanti? Chiediamolo alla Gelmini e a Berlusconi, e che per primi tra noi vadano a chiederlo coloro i quali li hanno votati.