C’ero anch’io!

di Sostine Cannata

Tratta da: www.patriziolongo.com

Ieri sera all’Arena Villa Dante di Messina due ore di splendida musica con Fiorella Mannoia e la sua band che hanno convinto e coinvolto il pubblico che ha cantato, battuto le mani al ritmo di musica, ballato e applaudito anche con standing ovation finale. Pubblico che con Fiorella Mannoia si è indignato per come i tecnici e i musicisti siano stati costretti a lavorare durante la giornata in condizioni subumane a causa del caldo afoso, della mancanza d’acqua, di servizi igienici e della mancanza di collaborazione.

La Mannoia, oltre a cantare splendidamente e in perfetta sintonia con la band e con il pubblico, se si esclude uno scivolone nella prima canzone, “Sally” di Vasco Rossi, in cui il trombettista Marco Brioschi (superbo per tutto il resto del concerto) l’ha coperta con un assolo, ha avuto anche il tempo di chiedere all’ampio pubblico femminile se si sentisse o no rappresentato dalle ministre del governo Berlusconi. La risposta, scontata, è stata un fragoroso “NO” e un lungo applauso che hanno anticipato un rap predittivo di Jovanotti di 10 anni fa.

Tratta da: static.blogo.it

Cantate canzoni di De Andrè, Fossati, Shapiro, Caruso, Ligabue (“Io posso dire la mia sugli uomini”, scritta per lei), Renato Zero, Massimo Bubbola (Il cielo d’Irlanda) Tiziano Ferro (Il re di chi ama troppo …), e ancora “Come si cambia” di Renato Pareti e Maurizio Piccoli. Omaggio a Battisti con “Una giornata uggiosa”.

Intensi e flessuosi i movimenti sul palco dell’artista che hanno raggiunto il culmine con la raffinatissima patchanka di “Clandestino” di Manu Chau. Sul finire canta una canzone dei suoi esordi “Caffè nero bollente” di Antonio Coggio, Roberto Davini e Mimmo Cavallo, che nel 1981 la vide a Sanremo nella sezione “Giovani”.

Semplice e bella la scenografia.

Fa il bis con “Quello che le donne non dicono” di Ivano Fossati e chiude con Francesco De Gregori. I circa duemila spettatori escono dall’arena pienamente soddisfatti e sicuri di aver ascoltato ottima musica.