Messina: Terza giornata all’Horcynus Festival

5290_122286034897_105218224897_2241229_168043_nProsegue oggi, 27 agosto, la VII edizione dell’Horcynus Festival – sulla scorta di un grande successo di pubblico – con un palinsesto ricco di eventi: cinema, letteratura, approfondimenti all’insegna di tematiche sociologiche e di interesse collettivo.

Primo appuntamento della giornata alle 18.30 con il documentario “Cessarè” (Italia, 2008) della giovane regista Rina Amato. “Cessarè” è un film sulla ’ndrangheta e le lotte popolari nella costa jonica, la narrazione di un viaggio nei luoghi, la Locride degli anni ’70, ma anche un’importante testimonianza sui giovani che proprio in quegli anni si ribellavano, che lottavano per uscire dall’isolamento, che combattevano la mafia ma chiedevano anche pane e lavoro, scuole e infrastrutture.
Al termine della proiezione un approfondimento sui temi sviluppati nel docu-film con la stessa Rina Amato che insieme al Prof. Tonino Perna (docente di Sociologia Economica) e Gianni Novelli (del Cipax di Roma e protagonista del documentario) incontrerà il pubblico nella corte della Torre degli Inglesi.

In prima serata per la sezione Arcipelaghi della visione – vero/falso – la proiezione del film di Giuseppe Gagliardi “La vera leggenda di Tony Vilar” (Italia, 2006), un mockumentary in cui il limite tra verità e finzione risulta davvero sottile. Sembra una storia inventata quella di Tony Vilar, tale è l’aura leggendaria di un personaggio quasi inavvicinabile e il viaggio che si compie per arrivare a lui. Invece Antonio Ragusa, questo il vero nome, è stato uno di quegli “urlatori” per cui tante ragazzine negli anni sessanta si sono strappate i capelli.

Alle 22.45 Mariano Nieddu reciterà altri brani tratti dalla letteratura sarda contemporanea e non, sulla scia delle Incursioni letterarie per la sezione Progetto Isole: Sardegna.

Le ultime proiezioni della serata prevedono – per la sezione Mare di cinema arabo sul tema infanzia/adolescenza – due video dell’Iraq (in programma alle 22.45), cui seguirà il film del marocchino Mohammed Zeinddin Ti ricordi di Adel” (Marocco, Italia, 2008). Girato tra Casablanca e Bologna, il film oscilla tra due modi di ripresa differenti, che corrispondono anche a diverse ambientazioni: a Casablanca, il décor alterna la zona chic ai quartieri popolari, mentre a Bologna il regista ha scelto l’architettura medievale del centro cittadino e la celebre Villa Aldini, set del Salò di Pier Paolo Pasolini. A termine della proiezione il regista Mohammed Zeinddin ed il critico cinematografico Erfan Rashid (curatore della sezione Mare di cinema arabo) incontreranno il pubblico.

Il programma della giornata di oggi:

ORE 18.30 "CESSARE'" documentario di Rina Amato (Italia, 2008)

ORE 19.30 "APERITIVO SULLO STRETTO", Salottino culturale sulla terrazza della Torre degli Inglesi

ORE 20.30 "PUNTEGGIATURE D' ARTE CONTEMPORANEA", Video arte del Mediterraneo a cura di Martina Corgnati

ORE 20.45 "LA VERA LEGGENDA DI TONY VILAR" di Giuseppe Gagliardi (Italia, 2006), sezione Arcipelaghi della visione - vero/falso -

ORE 22.30 "INCURSIONI LETTERARIE" a cura di Mariano Nieddu, sezione Progetto Isole: Sardegna

ORE 22.45 "TI RICORDI DI ADEL" di Mohammed Zeinddin (Marocco, Italia, 2008), sezione Mare di cinema Arabo - infanzia/adolescenza -