Atmosfera argentina

Al Museo Jalari si è svolto nei giorni scorsi lo spettacolo “Notte argentina tra tango e poesia dal Rio de la Plata al Mar Mediterraneo” organizzato dall’associazione Puerto de Buenos Aires nata per riscoprire e valorizzare i rapporti che da sempre legano l’Italia all’Argentina. In questo secondo appuntamento estivo, il sodalizio italo argentino ha presentato un ricco e collaudato programma che ha visto il reading delle poesie del grande Jorge Luis Borges alternarsi con la recitazione in spagnolo e italiano del poeta messinese Andrea ingemi unitamente a quella del poeta dialettale Enzo Ragno. La presenza della cantante Carla Luvarà, del fisarmonicista Giuseppe Russo e del chitarrista Antonello Amante hanno fatto poi apprezzare ad un pubblico attento le interpretazioni delle più famose canzoni di tango e di quelle legate alla tradizione musicale siciliana. Ma il protagonista assoluto della serata realizzata in collaborazione con la Provincia regionale Presidenza del Consiglio è stato il tango, massima espressione della cultura e del carattere del popolo argentino. Grazie alle performance dei maestri Mariagrazia Panagia e Massimiliano Rando si è riusciti a godere infatti della sua carica di vitalità, passione, sensualità offrendo quindi a tutti gli intervenuti quelle suggestioni e quell’atmosfera che solo la musica del tango sa offrire.