Cape Canaveral, lanciato il ‘Discovery’

epa29ypgY_20090829

Lo shuttle Discovery, del peso di 2.000 tonnellate di cui 6,8 di carico, trasporta sette astronauti e diverso materiale per la Stazione spaziale internazionale (Iss). Dal momento del lancio ha infranto la barriera del suono dopo 52 secondo, dopo poco meno di due minuti ha sganciato i due razzi laterali, che saranno recuperati nell'Atlantico, raggiungendo la quota orbitale di 225,31 chilometri da terra dopo 8 minuti e mezzo ad una velocita' di circa 6.000 km/h. L'appuntamento della navetta con la Iss e' previsto per lunedi' alle 03.03 ora italiana. In una delle ultime missioni di completamento della stazione orbitante, un progetto da 100 miliardi di dollari cui partecipano 16 Paesi, il Discovery consegnera' cibo, equipaggiamento, pezzi di ricambio, un secondo tapis roulant per la ginnastica degli astronauti, un nuovo serbatoio di ammoniaca liquida - materiale usato come refrigerante negli esperimenti scientifici - che sostituira' il vecchio e che sara' montato dagli astronauti all'esterno dell'Iss. Inoltre sara' consegnato materiale scientifico per i laboratori dell'Iss, fra cui alcuni topi geneticamente modificati, dei quali si studiera' la decalcificazione delle ossa in assenza di gravita'.

L'equipaggio e' composto dal comandante Rick Sturckow (48 anni), dal copilota Kevin Ford (49), e dagli specialisti Jose' Hernandez (47, messicano), Christer Fuglesang (52, dell'Agenzia spaziale europea Esa), Pat Forrester (52), John ''Danny'' Olivas e Nicole Stott (46), l'unica donna, che sostituira' l'ingegnere di bordo dell'Iss. Quello di oggi, ritardato da problemi meteorologici e da un'avaria ad una valvola del carburante, e' stato il 128.mo lancio di una navetta shuttle dal 1981, il 33.mo compiuto di notte.

(Ansa, 30 agosto)