1 Settembre 2009

Barcellona P.G. (ME): Operazione antipizzo

Quattro persone, tutte gia' coinvolte in indagini antimafia, sono state arrestate dalla Squadra Mobile di Messina con l'accusa di aver tentato di imporre il 'pizzo' al gestore un luna park stagionale a Oliveri, sulla costa tirrenica della provincia. Le indagini erano state avviate dopo la denuncia della vittima, che aveva subito pressioni estortive fin dal 2007. I provvedimenti cautelari sono stati firmati dal gip del tribunale di Messina, Walter Ignazzitto, su richiesta della Procura distrettuale antimafia. In carcere sono finiti Francesco Ignazzitto, di 50 anni, di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), Zamir Dajcaj, di 36, albanese, ma residente a Terme Vigliatore (Messina), Carmelo Salvatore Trifirò, di 37, di Terme Vigliatore (Messina), ed Enrico Fumia, di 43, di Mazzarrà Sant'Andrea (Messina). Nei confronti di Trifirò e di Fumia i provvedimenti sono stati notificati in carcere. Secondo gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Giuseppe Verzera della Direzione distrettuale antimafia di Messina, gli indagati hanno compiuto, tra il 2007 e il 2009, tentativi di estorsione ai danni di un giostraio che gestisce nel periodo estivo il lunapark sul lungomare di Oliveri (Messina). (D.B.)