3 Settembre 2009

Compie 100 anni un grande cantore mediterraneo

Nel centenario della nascita di Ghiannis Ritsos, Mesogea propone ai lettori italiani, nella nuova traduzione di Giuseppe Auteri, l'opera da tempo ghianni-ritsosintrovabile Le vecchie e il mare (1959), uno dei suoi poemi più rappresentativi (in libreria da fine settembre 2009).

In un antico porto isolano, sette vecchie – madri e nonne di uomini di mare – siedono su grosse pietre fuori dalle loro case. Parlano e raccontano. Voci diverse ma accomunate da un’esistenza scandita dai ritmi del mare e della pesca, che si alternano, vicine e remote, come in un coro greco.
Appena cala il crepuscolo ce ne andremo fuori a sedere sul gradino di pietra, sulle rocce (…)
a riposarci dal non avere più nulla da fare,
a dimenticare, noi dimenticate, che tutto abbiamo già dimenticato.

Sul sito di Mesogea, anticipazione di alcuni brani di una conversazione tra Ritsos e il poeta tunisino Moncef Ghachem dell'agosto 1984 (in appendice a Le vecchie e il mare).
Per leggere l'intervista, clicca qui:
http://www.mesogea.it/compie-100-anni-un-grande-cantore-mediterraneo-ghianni-ritsos.html

Anche il Festivaletteratuta di Mantova, ricorda Ghiannis Ritsos dedicandogli un incontro (http://www.festivaletteratura.it).