3 Settembre 2009

Consumatori Associati fornirà assistenza legale ai cittadini rimasti senza valige in molti aeroporti italiani

Porteremo avanti nei prossimi giorni diverse azioni legali contro alcune compagnie aeree e diverse società che si occupano della gestione dei bagagli che hanno smarrito le valigie di centinaia di cittadini con cadenza quasi periodica in molti voli nazionali e hanno causato agli utenti danni molto ingenti”. A dichiararlo è l’avvocato Ernesto Fiorillo, presidente nazionale di Consumatori Associati. “Nel 2008 secondo un’indagine conoscitiva avviata dalla Commissione europea – prosegue Fiorillo - sono stati ben 4,6 milioni i bagagli smarriti o arrivati in ritardo negli aeroporti europei. In Italia la situazione è peggiore e nel 2009 si è aggravata come si è notato dalle notizie di cronaca delle settimane scorse quando molti passeggeri si sono trovati senza bagagli per l’inefficienza delle compagnie aeree e delle società che si occupano della gestione bagagli. Questi cittadini hanno dovuto affrontare molteplici difficoltà e hanno perso molto tempo per poter denunciare la perdita delle valigie e attivare le pratiche necessarie per chiedere un rimborso.

Per questi motivi, Consumatori Associati ha deciso di venire incontro agli utenti fornendo la disponibilità gratuita dei nostri legali a chi voglia attivare eventuali azioni legali. La nostra associazione darà anche adeguate informazioni sulle procedure da seguire per chiedere un risarcimento o semplicemente per denunciare la perdita delle valigie. Gli utenti potranno rivolgersi a Consumatori Associati mandando un email a denuncia bagagli@consumatoriassociati.it

Consumatori Associati ha deciso infine, di stilare un vademecum che riportiamo qui sotto per fornire informazioni, spesso non conosciute, su quali sono i passi da compiere per denunciare la perdita dei bagagli”.

VADEMECUM IN CASO DI SMARRIMENTO BAGAGLI

1)Innanzitutto, prima di presentare la denuncia di smarrimento bisogna sapere che, sia in caso di perdita vera e propria (quando il bagaglio non viene consegnato entro 21 giorni) sia per il ritardo (quando la valigia viene rintracciata e restituita al proprietario entro tre settimane dall’arrivo), il passeggero ha diritto al risarcimento dei danni. Il reclamo deve essere fatto immediatamente appena ci si rende conto che il proprio bagaglio non sarà restituito.

2)Prima di andare a denunciare bisogna preparare la documentazione adeguata e si dovrà presentare:

Codice di prenotazione del volo in caso di acquisto via internet oppure originale della ricevuta in caso di biglietto cartaceo;

Originale del modulo di reclamo detto Pir, acronimo di Property irregularity report rilasciato in aeroporto;

Originale del talloncino di identificazione del bagaglio e prova dell’eventuale avvenuto pagamento dell’eccedenza bagaglio;

Elenco del contenuto del bagaglio nel caso di bagaglio smarrito;

Elenco dell’eventuale contenuto mancante nel caso di bagaglio ritrovato;

Originali degli scontrini e/o ricevute fiscali nei quali sia riportata la tipologia della merce acquistata (in relazione alla durata dell’attesa) in sostituzione dei propri effetti personali contenuti nel bagaglio;

Indicazione delle coordinate bancarie complete: nome del titolare del conto corrente, nome e indirizzo della banca, codici IBAN, ABI, CAB, numero di C/C, codice SWIFT nel caso di conto estero;

Se i suddetti dati non si riferiscono all’intestatario della pratica, specificare anche l’indirizzo di residenza, numero di telefono, numero di fax (se disponibile), indirizzo e-mail (se disponibile) È essenziale attivare il sistema di sanzioni contro i disservizi, in base a contratti di programma, dando all'Enac la possibilità concreta di intervenire sulle inadempienze di compagnie e società di gestione aeroportuale, anche sul fronte bagagli;  

3)A questo punto bisogna recarsi all'Ufficio oggetti smarriti (lost&found) e presentare la documentazione necessaria. Una denuncia si dovrà poi anche presentare anche alla compagnia aerea con la quale si è volato. In questi casi il massimo dell’indennizzo riconosciuto dalle compagnie, che aderiscono alla convenzione di Montreal, è di 1.167 euro per bagaglio.

4)Tempi per la denuncia: per i voli nazionali la denuncia, alla compagnia aerea, deve essere presentata entro 3 giorni dall'arrivo per i danni ed entro 14 giorni per lo smarrimento; Per i voli internazionali occorre presentare la denuncia entro 7 giorni dall'arrivo per i danni e 21 giorni per lo smarrimento.
4) E’ possibile chiedere anche il rimborso degli abiti acquistati, allegando ovviamente le ricevute e il risarcimento del danno "biologico" subìto, la cui quantificazione e' lasciata alla valutazione del passeggero.

5)Ricordarsi che se il bagaglio registrato non risulta pervenuto all’arrivo a destinazione, ma viene riconsegnato entro i 21 giorni successivi alla data di apertura del PIR, è da considerarsi “consegnato in ritardo”.

valigie_smarrite_1_