3 Settembre 2009

Maxi discarica abusiva nell’oasi protetta del Simeto

Una discarica abusiva realizzata su un'area di 52 mila metri quadrati all'interno dell'oasi protetta del fiume Simeto è stata scoperta da militari del gruppo navale della guardia di finanza di Catania. All'interno del fondo, privo di recinzione, sono stati trovati ingenti quantità di rifiuti pericolosi, come fibre di amianto, eternit, parti di veicoli e autovetture e rifiuti ingombranti di ogni tipo. I militari delle Fiamme gialle hanno anche individuato un pozzo artesiano e  una vasca per raccolta di acque piovane non segnalati e celati alla vista, che costituivano un pericolo per i visitatori. L'area, di proprietà del Comune di Catania e gestita dalla Provincia etnea, è stata sequestrata in via preventiva in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip.simeto