5 Settembre 2009

Premio Calvino XXII Edizione: vincitori e segnalati dalla giuria

Il libro “La porta è aperta. Vita di Goliarda Sapienza” della messinese Giovanna Providenti “segnalato” dalla giuria.

Giovanna Providenti (www.noidonne.org)

di Sostine Cannata

E stato pubblicato il Bando per la XXIII Edizione del Premio Calvino 2009-2010. Per il 2008-2009 la giuria, composta da Natalia Aspesi, Andrea Bajani, Paolo Colagrande, Gian Carlo Ferretti e dal presidente Delia Frigessi, aveva assegnato il premio a “Splendido Splendente” di Ivan Guerrerio, con la seguente motivazione: “tratteggiando uno scenario suggestivo degli anni '80, ritmato capitolo per capitolo dalla colonna sonora delle canzoni pop di quegli anni, l'autore propone in chiave inedita l'emblematica figura di Moana Pozzi, avvalendosi di una struttura narrativa e di un registro stilistico che riescono ad evocare con incisività e coerenza un personaggio dal disperato vitalismo”.

Aveva segnalato inoltre l’opera “La banda dei precari”, del giovane Fabio Napoli, per “la scrittura disinvolta e disinibita con cui affronta ironicamente e autoironicamente il tema della precarietà del lavoro”.
E infine, con la seguente motivazione, segnalava “La porta è aperta. Vita di Goliarda Sapienza” di Giovanna Providenti, “testo a metà strada tra saggio e narrativa, per la passione, non disgiunta da una scrupolosa ricerca documentaria, con cui sviluppa la biografia di una figura emblematica di donna e di scrittrice”.

Dodici erano stati i finalisti, dai quali erano emerse le opere di Guerrerio, Napoli e Providenti:
“Aristeo e le api” di Giovanni Di Giamberardino;
“Asbesto” di Fabrizio Guglielmini,
“La banda dei precari” di Fabio Napoli;
“Della vita di Alfredo e altri racconti” di Paola Cereda,
“La malerba” di Cesare Cuscianna;
“Il meccanico di Ahmed” di Anna Lo Piano;
“Orario di circolazione” di Luca Bonzano;
“La porta è aperta. Vita di Goliarda Sapienza” di Giovanna Providenti;
“Il posto giusto” di Simona Garbarini;
“Racconti” di Roberto Risso;
“Splendido splendente” di Ivan Guerrerio;
“Take care, baby” di Alberto Mossino.
La XXIII edizione 2009-2010, con scadenza presentazione delle opere 15 ottobre 2009, è visionabile sul sito del Premio.
Ecco il Bando della ventitreesima edizione.