5 Settembre 2009

Scuola: precari protestano con sit in davanti Prefettura

Quattrocento precari della scuola di Messina stanno protestando in un sit in davanti alla sede dela Prefettura. I precari, insieme a diversi rappresentanti di sigle sindacali, si sono si sono riuniti stamani in un corteo a piazza Municipio e si sono fermati davanti la sede del palazzo del Governo per protesta contro il decreto del ministro Gelmini. Tanti i cori contro il ministro ed e' stata portata anche in corteo una  bara con scritto ' 'La scuola è  a lutto per la perdita dei suoi precari'. ''A Messina - ha detto Mariagrazia Pistorino, segretaria della Flc Cgil di Messina - la situazione dei precari e' gravissima. Apprezziamo lo sforzo del governatore Lombardo con l'accordo Regione - Miur per garantire alcuni inserimenti lavorativi nell'ambito di progetti particolari, ma si tratta solo di palliativi. Al Governo regionale chiediamo un impegno maggiore per fare pressione verso il governo nazionale visto che questa legge penalizza soprattutto le regioni del sud dove ci saranno tagli del 40%. Il l4 settembre i precari siciliani si riuniranno Palermo per protesta contro la legge 133''. ''Non e' vero inoltre - ha aggiunto Katia Santacroce - presidente del comitato insegnanti precari di Messina - che il decreto Gelmini penalizzera' soltanto i giovani, tra di noi ci sono precari da oltre 20 anni che hanno 50 anni e non sanno veramente cosa fare. Continueremo ad occupare il provveditorato ad oltranza finche' non avremo risposte.''