8 Settembre 2009

ALBANIA, SOCIALISTI BOICOTTANO SEDUTA INAUGURALE PARLAMENTO

TIRANA - Tornando a parlare di manipolazioni e brogli, il Partito socialista albanese (Ps), la prima forza di opposizione del paese, ha ieri boicottato la seduta inaugurale del parlamento scaturito dalle elezioni del 28 giugno vinte dal Partito democratico del premier Sali Berisha.

Tratta da: www.serpicanaro.com

''Questo e' un parlamento a legittimita' limitata'', ha detto in una conferenza stampa il dirigente socialista Edi Rama facendo riferimento alle asserite irregolarita' elettorali gia' denunciate piu' volte.

Il Ps ha condizionato la sua partecipazione ai lavori dell'assemblea all'apertura di una inchiesta parlamentare sullo svolgimento del voto. I socialisti chiedono anche una riorganizzazione del Consiglio per la radio e la Tv, oltre che di altri organi istituzionali.

Tratta da: www.serpicanaro.com

Nelle elezioni del 28 giugno il Partito democratico ha ottenuto 70 seggi (uno in meno della maggioranza assoluta) mentre i socialisti ne hanno conquistati 65.

Tratta da: www.serpicanaro.com

Berisha ha proposto al Partito socialista per l'integrazione, una piccola formazione di centro-sinistra, di far parte della maggioranza, garantendosi cosi' altri 4 seggi. La mossa ha scatenato l'ira del Ps.
(ANSA)