9 Settembre 2009

Regione chiede la liquidazione dell’Ente Porto di Messina

L'assessore all'Industria, Marco Venturi, ha proposto alla giunta di governo di adottare la delibera con la quale l'Ente Porto di Messina venga formalmente posto in liquidazione. Designato come commissario liquidatore, l'avvocato Francesco Panepinto, attuale presidente della Camera Civile degli avvocati di Caltanissetta. La decisione finale spetta alla giunta. "Finalmente un organismo inutile  - afferma l'assessore - servito solo a pagare consulenze e gli emolumenti degli amministratori sarà chiuso. Dal 1951 questo ente fantasma, nato per gestire una zona franca nel porto di Messina mai in vigore, ha percepito finanziamenti da parte della Regione destinati a pagare lo stipendio ad una sola dipendente di ruolo e i gettoni dei 9 amministratori e dei 4 sindaci. Uno spreco di risorse inconcepibile oggi più che mai per le casse asfittiche dell'amministrazione regionale".