11 Settembre 2009

Omicidio nel cosentino: settantottenne confessa gelosia

''Aveva una relazione con mia moglie''

''Aveva una relazione con mia moglie''.Cosi' Marino 78 anni,ha spiegato perche' ha ucciso il suo vicino, Capalbo di 68 anni. L'uomo ha ammesso le sue responsabilita' ed ha giustificato il gesto con la gelosia che provava nel sapere della relazione tra la vittima e la moglie. Il pensionato ha anche aggiunto che oltre a frequentare la moglie, Capalbo si sarebbe impossessato di somme di denaro che appartenevano a lui. (ANSA)