11 Settembre 2009

RISOTTO AGLI OGM? NO GRAZIE

di Federica Ferraio
Responsabile campagna OGM Greenpeace Italia

Stavolta la minaccia potrebbe arrivare nei nostri piatti, colpendo uno
degli alimenti base al mondo, il riso. La Bayer – gigante tedesco
della chimica - sta tentando di vendere a diversi paesi una varietà di
riso geneticamente modificato resistente a un erbicida.

Il riso della Bayer - chiamato LL62 - è stato modificato geneticamente
per resistere a forti dosi di glufosinato, un erbicida irrorato nelle
risaie per eliminare diverse varietà di erbe infestanti. Il
glufosinato è ritenuto così pericoloso per gli esseri umani e
l’ambiente che presto verrà vietato in Europa, secondo quanto
recentemente stabilito dalla legislazione europea.
Al momento il riso Ogm esiste solo nei campi sperimentali. Non è
coltivato a livello commerciale in nessun paese nel mondo. Nelle
prossime settimane, però, l’Ue deciderà se questo riso geneticamente
modificato potrà entrare nei paesi europei, comparire sugli scaffali
dei supermercati e finire nei nostri piatti.
L’Italia, a livello europeo, è il principale produttore di riso e di
prodotti biologici. Non lasciamo che gli OGM minaccino il nostro cibo,
la nostra agricoltura e il nostro ambiente! Firmate anche voi la
petizione e aiutateci a diffonderla.