12 Settembre 2009

Impastato, Alfano (IdV), Rimozione targa è atto che rattrista Palermo

«Un gesto che addolora e che rattrista generato da razzismo, ignoranza e stupidità, caratteristiche abbastanza diffuse nella Lega Nord. Ma è anche il tragico segnale che la memoria di coloro che hanno perso la vita per contrastare contro le mafie non fa ancora parte di una cultura da tutti condivisa». Lo ha dichiarato il deputato europeo dell'Idv e presidente dell'Associazione nazionale familiari vittime di mafia, Sonia Alfano, intervenendo in merito alla decisione del sindaco di Ponteranica (Bergamo) di rimuovere dalla biblioteca la targa dedicata a Peppino Impastato. «Mi aspetto - ha aggiunto - che, a partire dal ministro Maroni, gli esponenti di questa maggioranza che, a parole lotta contro la mafia, facciano presto sentire la propria voce per prendere le distanze dall'operato del sindaco di Ponteranica e che alla famiglia di Impastato arrivino pubbliche scuse per questa ennesima offesa alla memoria di Peppino».