14 Settembre 2009

Sise Spa, rinnovo vertici Cda

I dati attestano che il 118 della Regione Lombardia “batte” in efficienza quello analogo della Regione Siciliana per servizi erogati al pubblico, per il contenimento dei costi complessivi e del personale, a fronte di un numero d’interventi sul campo che è il doppio (691.434 per la Lombardia, 304.292 per l’Isola). Analizzando le fonti, provenienti dai gestori del servizio, la Sise Spa per a Sicilia e l’Areu (Azienda regionale emergenza e urgenza) per la Lombardia, emergono le differenze quali il costo complessivo del servizio: 184 mln di euro il servizio siciliano del 118, a fronte dei 171 mln di euro di quello lombardo per l’anno 2008. Come se questo dato non fosse già rappresentativo, il 118 siciliano presenta un personale complessivo pari a 3.200 unità, per contro, il servizio erogato dell’Areu lombardo presenta una pianta organica di circa la metà: 1.387 unità di personale. Ne segue che il costo del personale pesa maggiormente: per il 118 siciliano è di 82 mln di euro, quello del servizio lombardo è di 9 mln di euro più leggero. 118-751711A breve però saranno attuati dei provvedimenti volti alla riduzione dei componenti del Consiglio d’Amministrazione passato da cinque a tre membri. Cambio al “comando” anche alla presidenza (a Guglielmo Stagno d’Alcontres (ME) succede Alessandro Ridolfi) e alla direzione (Marco Romano prende posto di Giuseppe Giordano). Il rinnovo dei vertici è stato deciso dalla stessa Croce Rossa durante l’assemblea dei soci che si è tenuta a Roma. E' stato il commissario straordinario della Cri, Francesco Rocca, a disporre la riduzione dei membri del Cda e l’avvicendamento delle cariche dirigenziali. Soddisfazione per la nomina dei nuovi vertici della Sise è giunta da Massimo Russo, assessore alla Sanità della Regione.Questi ha indicato “il proprio compiacimento per il valore delle nomine” sottolineando che questo cambiamento rientra nella “volontà di rilanciare il servizio di emergenza urgenza della Sicilia”.