16 Settembre 2009

Franz Kafka e David Lynch ci rendono più intelligenti

di Sostine Cannata

Franz Kafka (http://mexfiles.files.wordpress.com)

Leggere un libro di Franz Kafka o vedere un film del regista David Lynch può rendere più intelligenti. È quanto sostiene uno studio di ricercatori psicologi dell’University of California Santa Barbara (UCSB) e dell’University of British Columbia (UBC). In particolare la lettura del racconto surrealista di Kafka “Ein Landarzt” (Un medico di campagna) del 1918 e la visione del film di Lynch “Blue Velvet” (Velluto blu) del 1986, migliorano i meccanismi cognitivi che sovrintendono alle funzioni dell’apprendimento. I risultati dello studio dei ricercatori americani Andrea Estrada (UCSB), George Foulshan (UCSB), Travis Proulx (UCSB) e Steven J. Heine (UBC) sono stati pubblicati sulla rivista “Psychological Science” di settembre 2009.

Tratta da: http://img2.allposters.com

Poiché l’atmosfera nei film di David Lynch è perennemente sospesa e “Velluto blu” può essere definito, a buon diritto, il più linchyano dei suoi film, può essere riconosciuta a questo capolavoro di Lynch una sorta di valore di sintesi dell’intera sua opera, così come “Un medico di campagna” è certamente tra i più grandi racconti di Franz Kafka. Ho letto il racconto in questione più di vent’anni fa e ne conservo un nitido ricordo, quasi tagliente, così come, in ogni caso, posso affermare che si dimentica poco di ciò che di Kafka si legge.