16 Settembre 2009

S.Stefano di Camastra (ME): Cane abbandonato, bastonato, tentano di sopprimerlo. La denuncia di un’animalista

di Santino Irrera

7330_133956954052_40960354052_2519630_4151479_nUn povero cane impaurito é preso a sprangate: si ripara sotto un'auto per evitare la furia del padrone aguzzino che tenta di riprenderlo da sotto l'auto per continuare. Siamo a Santo Stefano di Camastra, un paese in provincia di Messina.

Un'animalista, Tatiana, interviene ma non assiste personalmente al grave fatto: non conosce il nome del 'signore' ma si reca comunque dalle Forze dell'Ordine. Il maresciallo dei Carabinieri che lei incontra e che giudica disponibilissimo e molto cordiale, é sorpreso del fatto in sé ed anche che nessuno sia venuto a denunciarlo ma non può procedere fino in fondo in assenza di una denuncia però comunque le assicura che andrà personalmente sul posto ad indagare.

La nostra tenace animalista si reca anche presso la locale Polizia Municipale: anche loro sanno che qualcuno ha picchiato il cane perché si era messo sotto una macchina ed il padrone di questa macchina voleva spostarlo. Il cane però rimane lì: il padrone, forse anche per il timore della piega che hanno preso gli avvenimenti, lo abbandona. La nostra amica é molto delusa ed arrabbiata ma le spiegano che non possono agire ma che chiunque darà fastidio al cane si porrà a rischio di una denuncia penale. Neanche a loro è arrivata alcuna denuncia per fare andare via il cane dal posto. Un dirigente scolastico che sa del cane, al quale Tatiana si confida, la tranquillizza dicendole che qualcuno gli da dà mangiare e si offre per andare a parlare col sindaco per chiedere informazioni su com'é l'attuale situazione riguardo a randagismo, sterilizzazioni e problemi di lotta ai maltrattamenti. Vagliano insieme le possibili soluzioni, che nella loro grande sensibilità ricercano. Il dirigente amico degli animali crede che sia difficile che si accetti un cane di quartiere perché lì c'é anche una scuola media. Che lui sappia, però, dall’istituto non è stata fatta alcuna denuncia.

Tatiana a questo punto quindi cercherebbe una nuova casa per lui e qualcuno che possa adottarlo, portandolo fino alla nuova casetta perché, al momento, a lei personalmente sarebbe impossibile.
Per adottarlo e chiedere informazioni sulla sua salute si può scrivere alle mail: genovesecettina@hotmail.it
artista.bellearti@hotmail.it 

Anche noi del Nuovo Soldo siamo molto interessati alla salute dello sfortunatissimo cane, di cui mostriamo foto nell'articolo, tratta dal link:

http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fnote.php%3Fnote_id%3D137967567401%26id%3D40960354052%26ref%3Dnf&h=e0a1ac73970adc3c3a6448f8b972a343

Esortiamo le istituzioni locali a darsi da fare affinché allo stesso povero cane non sia torto un capello e venga rifocillato e trattato umanamente fino alla prossima adozione assegnata stavolta ad una persona di gran lunga più degna.

(Fonte: Facebook)