18 Settembre 2009

ASSOCIAZIONE IMPASTATO SCRIVE A NAPOLITANO

L'Associazione culturale  Peppino Impastato ha scritto una lettera al presidente della  Repubblica, Giorgio
Napolitano, e al ministro dell'Interno, Roberto Maroni, invitandoli a prendere provvedimenti contro la decisione del  sindaco di Ponteranica
(Bergamo) di rimuovere dalla biblioteca la targa dedicata al giovane ucciso trent'anni fa dalla mafia.

"Queste decisioni - dice il presidente dell'associazione Salvo  Vitale - umiliano la dignità di un Paese civile e tentano di  cancellarne vittime e
valori. L'Associazione esprime comunque qualche  dubbio sul fatto che un ministro leghista come Maroni possa prendere  qualche decisione nei confronti
di un esponente del suo stesso  partito".

"Noi, comunque, non ci arrenderemo - si legge in una nota  dell'Associazione - non l'abbiamo mai fatto ogni volta che la memoria  di Peppino ha
subito attacchi violenti, e non lo faremo nemmeno  stavolta di fronte a questi esaltati in camicia verde anzicché nera.
Ben presto organizzeremo un presidio fuori alla biblioteca il cui nome e' stato ingiustamente sottratto a quanti hanno creduto e ancora  credono
nella lotta di Peppino. Ci aspettiamo - conclude la nota - una numerosa partecipazione".