19 Settembre 2009

Internet: salgono a 28,4 milioni gli italiani in rete (versione Ansa)

tecnologiaSono 28,4 milioni gli italiani che utilizzano la Rete: 2 milioni e mezzo in piu' rispetto al 2008, 5 milioni in piu' rispetto al 2007. Nonostante questo solo il 42% delle famiglie italiane con un componente (in eta' compresa tra i 16 e i 64 anni), accede ad internet. E' quanto emerge da una ricerca Nielsen, giunta alla sua terza edizione, promossa dall' Osservatorio permanente sui Contenuti digitali a cui hanno partecipato industrie di arte, editoria e spettacolo che proprio in internet vedono il mercato del futuro. 'Gli italiani tra cultura e tecnologia' e' il titolo dell'incontro di ieri, svoltosi a Milano in cui sono stati commentati i dati della ricerca.

Così emerge che l'Italia, in tutti i settori riguardanti lo sviluppo tecnologico deve recuperare rispetto agli altri paesi europei. ''Da una parte le istituzioni che ancora fanno mancare il loro impegno per una politica di sviluppo tecnologico - afferma Enzo Mazza, presidente Fimi (Federazione industria musica italiana) - dall'altra gli italiani che non sfruttano al massimo le potenzialita' offerte dalle nuove tecnologie che riguardano la cultura. Manca un'educazione all'utilizzo dei contenuti''. Impossibile non affrontare l'emergenza pirateria: ''Un problema da risolvere con una politica di difesa del copyright - dice Lamberto Mancini, segretario generale Anica - noi non chiediamo l'assunzione di una posizione radicale, come e' avvenuto in Francia, dove chi scarica contenuti gratuiti da internet deve sentirsi un delinquente. Dettotecnologia 2 questo, una strada verso la regolarizzazione, la legalizzazione per lo sfruttamento di contenuti in Italia e' fondamentale''.

Anche il mondo dell'editoria invoca un'accelerazione nella corsa allo sviluppo tecnologico. Fernando Folini, responsabile Commissione editoria digitale Aie nota: ''Gli e-book in Italia non si vendono ancora, mentre in Usa ad esempio l'ultimo libro di Dan Brown sta vendendo piu' nell'edizione digitale che in quella cartacea''. L'ultimo dato pesante per il Paese che emerge dalla ricerca riguarda la possibilita' di accedere ad internet tramite banda larga. Secondo gli ultimi dati Eurostat siamo tra gli ultimi: solo il 31% delle famiglie italiane ne dispone. In Europa veniamo prima solo di Grecia, Bulgaria e Romania. (ANSA)