21 Settembre 2009

Genovese (Cisl): “Stiamo provando tutte le strade possibili e utili perché Ferrovie dello Stato non abbandoni lo Stretto di Messina”

Un incontro informale ma proficuo, quello tenutosi questa mattina a Catania presso la sede della Regione Sicilia tra il presidente Raffaele Lombardo e i rappresentanti sindacali messinesi. “Un momento utile – spiega il segretario generale della Cisl di Messina Tonino Genovese, presente all’incontro con il segretario della Fit Cisl Messina Enzo Testa – per approfondire con il Presidente della Regione tutta la vertenza Stretto che da tempo interessa Messina e i risvolti che il nuovo contratto di servizio avrà sul traffico dei treni a lunga percorrenza che proprio nell’area dello stretto interessano centinaia di lavoratori. Stiamo provando – sottolinea Genovese - come sindacato e come lavoratori, tutte le strade possibili e utili perché Ferrovie dello Stato non abbandoni lo Stretto di Messina. Una presenza, quella del vettore pubblico, che consideriamo elemento fondamentale per lo sviluppo, l’occupazione e la qualità della vita della nostra comunità”.

Al termine dell’incontro, il presidente Lombardo ha chiesto ai Sindacati un documento dettagliato e approfondito sull’impatto del nuovo contratto di servizio e più in generale sugli effetti della dismissione di Fs da utilizzare nel confronto con l’azienda e il Governo prima della firma del contratto di servizio per il trasporto ferroviario regionale.