22 Settembre 2009

Banche, Ue: In Italia per i correntisti i costi più alti d’Europa

Le banche italiane sono di gran lunga le più care d'Europa. Lo rivela uno studio della Commissione europea, diffuso oggi a Bruxelles.

Se per un privato cittadino "medio" in Belgio le spese annue per la gestione di un conto corrente e le operazioni eseguite sono di 58 euro, in Irlanda di 82, in Germania di 89, in Gran Bretagna di 103 ed in Francia di 154 (seconda in classifica), un italiano ne spende ben 253.

"'L'Italia ha i costi per la gestione dei conti correnti più alta d'Europa - scrive la Commissione - e questo è dovuto a costi molto alti per le operazioni chiave".

Secondo la Commissione Ue "le tariffe sono sotto la media in termini di trasparenza e hanno i punteggi più bassi in termini di semplicità. E' stato necessario contattare direttamente oltre il 90% delle banche comprese nella ricerca per avere maggiori dettagli sulle informazioni offerte dai loro siti internet".

Lo studio osserva poi che gli italiani preferiscono le operazioni manuali nel 64% dei casi. (Apcom)