23 Settembre 2009

MESSINA: LA NOTTE DEI RICERCATORI 2009 – “La Scienza e le sue Radici”

Venerdì 25 Settembre 2009 – dalle ore 18:00 fino a notte fonda

Campus della Facoltà di Scienze – Università di Messina
Salita Sperone 31 – Villaggio S. Agata, Messina

V. Kandinskij - Composizione VIII, olio su tela, 1923, Guggenheim Museum, New York

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA'

Tecniche antiche e moderne di ricerca – Facoltà di Scienze; Università: Centri di ricerca LIPIN e CIAT
Verranno presentate le più avanzate tecnologie di cui dispongono i ricercatori: dalle nanotecnologie, alla cromatografia, alla microscopia elettronica, alla applicazione dei raggi X per determinare le strutture delle molecole. Seguirà una visita guidata nei laboratori di ricerca.

L’energia – CRN IPCF; CNR ITAE
Verrà mostrato come, partendo dalla precedenti conoscenze di fotografia ed elettrochimica, è possibile costruire celle solari a base di coloranti estratti da piante e fiori che trasformano la luce in elettricità
Verranno inoltre presentati nuovi prototipi capaci di trasformare fonti primarie di energia (vento, acqua, luce solare, ecc) in energie direttamente utilizzabili (elettricità, riscaldamenti, carburanti, etc.)

La vita – Facoltà di Scienze; Università: Orto Botanico “Pietro Castelli”
Messina è uno dei centri più avanzati nel campo della biologia marina nello lo studio degli organismi marini le cui prime ricerche risalgono agli anni ’50. Attraverso osservazioni sperimentali con l’uso di microscopi o di esperimenti diretti saranno mostrati alcuni aspetti di questo interessante tema.
Anche i Monti Peloritani di Messina costituiscono un ricchissimo campo di ricerca nel quale, a partire dal XIX secolo hanno operato illustri botanici (Seguenza, Power, Zodda, Nicotra, Borzì, Rafinesque). Attraverso pannelli illustrativi e fogli d’erbario storici saranno descritti i luoghi dei Peloritani esplorati dai ricercatori dell’800 e le loro scoperte botaniche in questi territori. Saranno inoltre messi a confronto i vecchi strumenti di osservazione microscopica con quelli usati ai nostri giorni.

Il calcolo infinitesimale – Facoltà di Scienze, Progetto Lauree Scientifiche
Con l’uso di appositi pannelli verrà illustrata la storia del calcolo infinitesimale attraverso i lavori di Newton, Leibnitz, Eulero, etc.

Le Scienze forensi – RIS, Carabinieri, Reparto Investigativo; Facoltà di Scienze
Verranno illustrate le varie tecniche di indagine nel campo della criminologia (analisi di impronte digitali, balistica, tipizzazione del DNA indagini chimiche e fisiche, ecc. ) ed i risultati che si possono ottenere.
Verranno inoltre mostrate le tecniche più recenti che si utilizzano nelle analisi dei metalli ed in paricolare nella datazione delle monete antiche.

La geometria della luce – Facoltà di Ingegneria, Facoltà di Statistica
Da Francesco Maurolico ad Antonio Maria Jaci: con l’uso di apposite proiezioni e tavole illustrative, verranno illustrati alcuni modelli esplicativi delle sezioni coniche con applicazioni alla teoria delle ombre ed alla costruzione di orologi solari.
Verranno inoltre illustrate alcune intuizioni che impegnarono Archimede nella quadratura delle figure curve per il calcolo delle superfici e dei volumi.

La Scienza nella storia – Museo della Facoltà di Scienze
Presso il Museo della Facoltà verrano illustrate le varie collezioni in campo biologico (felini, pesci, uccelli, ecc.) e mineralogico-petrografico.
Nella sezione di fisica verranno ripetuti alcuni storici esperimenti che sono stati la base per lo sviluppo della fisica moderna.

Gara di pittura – Provveditorato agli Studi: studenti delle scuole della provincia; artisti vari
La gara, cui sono invitati gli studenti di tutte le scuole ed anche artisti di altre estrazioni, mira a identificare il disegno che costituirà il logo della manifestazione 2010 ed anche delle successive.
I disegni saranno valutati da una giuria appositamente costituita, e verranno esposti nell’atrio dell’Aula Magna “Vittorio Ricevuto” della Facoltà di Scienze in contrada Papardo.
Nel corso della cerimonia di inaugurazione, verranno premiati i primi tre classificati.

I prodotti dell’ingegno – Provincia Regionale di Messina, Assessorato allo Sviluppo Economico e alle Attività Produttive
Verranno illustrate le “invenzioni” prodotte dagli ingegni più fecondi della Provincia di Messine e che sono state presentate in varie manifestazioni internazionali.

Gli origami – Proff. Salvatore D'Arrigo e Antonella De Domenico
Verrà presentata a mezzo di proiezioni una panoramica della tecnica origami, delle sue origini, e delle sue applicazioni nella matematica e nella scienza.
I partecipanti potranno quindi direttamente cimentarsi nella piegatura dei cartoncini per la costruzione di specifici oggetti.

Laboratorio del gusto “Salumen” – Slow Food
Attività riservata a 30 partecipanti (su prenotazione presso la Presidenza della Facoltà):
Il laboratorio del gusto sarà presentato da Saro Gugliotta fiduciario Slow Food e condotto da Enzo Pruiti responsabile Soat Nebrodi, con la partecipazione della prof.ssa Marisa Ziino. Il laboratorio prevede una prima parte di approfondimento sul suino nero dei Nebrodi e sulle tecniche di trasformazione degli insaccati, seguirà quindi una degustazione guidata di salumi prodotti con suino nero dei Nebrodi.

Degustazione di piatti tipici – Istituto Alberghiero “Antonello”, Messina
Si potranno degustare piatti (500 pasti, a prenotazione presso l’Istituto “Antonello” o la Presidenza della Facoltà) della tradizione siciliana: pasta “incasciata”, pasta con le sarde, sarde a beccafico.

Il pane – Istituto Alberghiero “Antonello”, Messina
L’arte della panificazione in Sicilia risale alla dominazione greca. Saranno offerti assaggi di pane prodotto con differenti tipi di farina

Le musiche della notte – Vari complessi musicali
Dalle ore 20.30 sul palco dell’Aula Magna “Vittorio Ricevuto” della Facoltà di Scienze in contrada Papardo si esibiranno importanti complessi musicali di cui fanno anche parte studenti e docenti universitari.
Al termine si procederà alla premiazione delle migliori performances