23 Settembre 2009

Nuovo sequetro della Dia ai fratelli Nicola e Domenico Pellegrino

La Dia, su disposizione del pm Angelo Cavallo, ha sequestrato computer, documentazione e strumenti d’azienda nelle sedi delle imprese Pellegrino, gestite dai fratelli Nicola e Domenico.  Oggi è scattato il sequestro probatorio di mezzi d'opera, atti e computer che si trovavano nelle sedi delle imprese. Dopo i sigilli scattati a fine giugno, il Tribunale aveva sospeso i fratelli Pellegrino dai rapporti bancari e dalle cariche societarie. Nel giugno scorso la sezione Dia di Messina aveva posto sotto sequestro le  imprese Sicilia Scavi, Messina calcestruzzi, Messina beton, Marina srl, 20 conti correnti, 3 polizze assicurative, 39 tra appezzamenti di terreno ed abitazioni, 40 mezzi e due impianti di produzione di calcestruzzi.