26 Settembre 2009

Salvatore Borsellino: “Mio fratello ucciso da pezzi dello Stato”

Salvatore_BorsellinoQuesto si celava dentro la sua agenda rossa ed è questa la verità che vogliamo portare alla luce". Lo ha detto Salvatore Borsellino, presente in piazza Bocca della Verità dove si stanno radunando centinaia di persone per il corteo 'Agenda rossa'. "Quando Paolo è stato ucciso secondo me è stato anche per sottrargli quell'agenda rossa su cui aveva annotato tanti segreti sulle infiltrazioni della criminalità organizzata all'interno della magistratura, dei servizi segreti e dello Stato - ha spiegato il fratello del magistrato ucciso -. La sua agenda rossa ha già cambiato la storia di questo Paese perché sui ricatti incrociati che si nascondono dentro quell'agenda si reggono gli equilibri politici dell'Italia. Se venissero alla luce queste nefandezze probabilmente la storia dell'Italia cambierebbe di nuovo". (ANSA)