29 Settembre 2009

Tsunami a Samoa dopo un sisma di magnitudo 8,3

THAILAND-TSUNAMI-4YEARS

Uno tsunami di bassa entità si è abbattuto sull'isola della Samoa americana, territorio statunitense nelle isole Samoa. L'onda anomala, alta circa un metro e mezzo, ha investito il capoluogo dell'isola, Pago-Pago, ma per il momento non vi sono notizie di feriti o danni di rilievo.

Un allarme tsunami è stato lanciato dal Pacific Tsunami Warning Centre di Honolulu, nelle Hawai, dopo che è stato registrato un terremoto-maremoto di magnitudo preliminare 7,9, poi aumentato a 8,3. L'allarme riguarda le isole Samoa, la Nuova Zelanda, Tonga, Fiji e altre isole del Pacifico. Lo U.S. Geological Survey, l'Istituto geofisico americano, ha invece escluso un allarme tsunami per la costa del Pacifico degli Stati Uniti.

Secondo i media locali nella Samoa americana, l'acqua ha inondato la costa di Pago-Pago per circa 100 metri, e nel riflusso molte macchine sono rimaste impantanate. Nella capitale della Samoa, Apia, molte famiglie hanno abbandonato le loro case per raggiungere punti rialzati e violente scosse sono state avvertite per circa tre minuti.

Le isole Samoa sono composte da due entità politicamente distinte, Samoa e il territorio statunitense della Samoa americana. La popolazione totale è di circa 250.000 persone. (Apcom)