30 Settembre 2009

Rifiuti, Nulli gli atti di gara per i termovalorizzatori

“Una lunga battaglia durata sei anni che abbiamo condotto con durezza e correttezza”. Legambiente Sicilia esprime grande soddisfazione riguardo alla notizia che la Giunta regionale siciliana ha dichiarato nulli gli atti di gara per i termovalorizzatori. “Un risultato importante che dimostra come le nostre battaglie siano state condotte senza pregiudizi, ma esclusivamente con la consapevolezza che la Sicilia stesse andando in una direzione sbagliata – spiega Mimmo Fontana, presidente di Legambiente Sicilia – .

Legambiente ha sempre sostenuto le ragioni di una gestione dei rifiuti che potesse prevedere la raccolta differenziata senza dimenticare la centralità del cittadino al quale deve essere riconosciuto un sistema di premialità per il corretto smaltimento dei rifiuti. Ecco perché questa è la vittoria di tutti i siciliani. Purtroppo le politiche dissennate e poco sostenibili elaborate a suo  tempo dal Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti Totò Cuffaro hanno prodotto soltanto uno stato di emergenza e un dissesto economico. Abbiamo sprecato sei lunghi anni dietro ricorsi, interventi del Tar e della Corte di giustizia europea  – continua Fontana – non c’è più tempo da perdere. Adesso chiediamo al Governo di puntare realmente su un piano che possa risolvere, in pochi mesi come successo in Lombarida negli anni novanta, l’emergenza rifiuti nell’isola e che si concentri sulla raccolta differenziata: unica vera soluzione per uscire dalla situazione di crisi. ”