Alluvione Messina: contestato Berlusconi da sit-in davanti alla Prefettura di Messina

di Sostine Cannata

E' in atto da alcune ore un sit-in di cittadini messinesi davanti alla Prefettura di Messina per contestare la visita di Berlusconi che al momento si trova in prefettura. I cittadini, contestano a Berlusconi e al suo governo, tra l'altro, l'assoluta mancanza di attenzione alle tematiche ambientali che sono alla base della politica di questo governo e della stessa tragedia che ha colpito Scaletta e Giampilieri. Non basta promettere case agli sfollati, ma bisogna fare una seria politica di salvaguardia del territorio che preservi i Messinesi dalla morte a causa di nubifragi e terremoti.

Contestazioni a Berlusconi davanti alla Prefettura di Messina

I manifestanti chiedono anche a Berlusconi di fermare l'iter di costruzione del Ponte, che oltre a dissanguare le casse dello stato, porrebbe il già deficitario territorio del comune di Messina in una condizione di assoluta precarietà, aumentandone l'insicurezza ambientale. Il Ponte esporrà i messinesi a nuove frane, all'abbruttimento del paesaggio e a restare sotto il ponte se va bene, e se va male a convivere con mega-cantieri per il resto della loro vita.
L'invito che i redattori di questo giornale si sentono di fare ai loro lettori, ora alle 15,15 del 3 ottobre 2009, è di unirsi immediatamente al sit-in di protesta per esporre a Berlusconi le vere ragioni dei Messinesi.