Condanna per infermiere Provenzano

A suo carico decine di lettere nel covo del Corleonese

Condanna a 13 anni per associazione mafiosa a Gaetano Lipari, accusato tra l'altro, di essere stato l'infermiere del boss Provenzano. Nei 'pizzini'' trovati nel covo del capomafia il giorno del suo arresto, Lipari era indicato col numero 60. Infermiere professionale, parente del boss Pino Lipari, era uno dei pochi a poter vantare di dare del tu al padrino di Corleone. A suo carico i magistrati hanno prodotto decine di lettere trovate a Provenzano. (ANSA)