Emergenza nubifragio a Messina: le dichiarazioni del presidente Cesv Antonino Mantineo

di Santino Irrera
cesv

Il Cesv - Centro Servizi per il Volontariato - di Messina esprime la sua solidarietà per le vittime delle frane e
dei nubifragi di Messina e, con il presidente Antonino Mantineo e il Direttivo, auspica una radicale inversione di tendenza nelle politiche per l'ambiente e per la tutela del territorio. Da troppo tempo la voce di chi sollecita una politica di riassestamento idrogeologico e di sostenibilità ambientale rimane inascoltata, fino al prossimo morto e al prossimo disastro. Per analizzare le cause di questa tragedia, per offrire spunti di riflessione e individuare soluzioni, il mensile "Comunità Solidali" dedicherà al tema il suo numero di ottobre.

Riguardo alla tragedia, ecco le riflessioni del docente universitario Antonino Mantineo, presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Messina:

"Primadi tutto occorre esprimere la solidarietà alle popolazioni coinvolte e, in particolare, a chi ha perduto persone care e agli sfollati, costretti ad abbandonare il proprio ambiente. Esprimo anche fiducia nella magistratura, chiamata a individuare responsabilità che indubbiamente ci sono, perché, e questo deve essere chiaro, non si tratta di una tragedia causata solo da eventi naturali, bensì dovuta alla scellerata azione umana che si concretizza in abusi edilizi, in speculazioni e nel mancato rispetto dell'ambiente e della tutela del territorio. In questo senso, faccio mio l'appello del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: la Sicilia non ha bisogno di opere faraoniche ma di ricostituire condizioni di sicurezza e di vivibilità messe in crisi da decenni di uso irresponsabile del territorio. Servono infrastrutture affidabili. Non a caso, nelle ultime due settimane, qui i collegamenti ferroviari e autostradali sono saltati più volte a cause di frane e smottamenti.  E' necessario appellarsi anche - continua il presidente del Cesv di Messina - ai cittadini, alle forze politiche, sociali ed economiche e agli Ordini professionali del nostro territorio, affinché prevalga a tutti i livelli la cultura della legalità e il rispetto delle leggi. Come priorità, occorre mettere in sicurezza tutti gli edifici pubblici (e in particolare le scuole, fortemente a rischio) e tutte le abitazioni private. Questi disastri, infatti, nascono proprio dal prevalere dell'abusivismo e dell'illegalità, in una città costantemente agli ultimi posti per qualità della vita.

Per risalire la china, urge un salto di qualità che non si può più rinviare, nel segno della tutela dell'ambiente e della valorizzazione del territorio. Come nota positiva, invece, occorre sottolineare la grande prova di generosità e di impegno dimostrata ancora una volta dalle associazioni e dal volontariato, soprattutto di Protezione Civile, del territorio messinese. A questo riguardo, il Cesv di Messina offre la propria disponibilità e i propri servizi a favore di interventi immediati a sostegno degli sfollati e delle persone colpite, assicurando il massimo impegno al fianco delle associazioni impegnate in questo ambito".

Per ulteriori  informazioni: Cesv - Centro Servizi per il Volontariato di Messina, Via G.La Farina n. 7, tel. n. 090/6409598, fax n. 090/6011825, numero verde 840702999, sito Internet www.cesvmessina.it.

Responsabile dell'Informazione Cesv:  Marco Olivieri, e-mail m.olivieri@cesvmessina.it e ufficiostampa@cesvmessina.it, cell. 347/7978283.