L’associazione Filo d’Arianna propone il ‘Tombolo’ da mercoledì 7 ottobre

labirinto

L'Associazione di volontariato Filo d'Arianna, con il patrocinio del Cesv - Centro Servizi per il Volontariato di Messina, dopo corsi di cucito, maglia, uncinetto e chiacchierino, propone ogni mercoledì l'antica tecnica del ricamo a fusilli, il Tombolo. Si comincia mercoledì 7 ottobre, alle 9.30, con il corso perl'insegnamento del Tombolo presso la Parrocchia S. Clemente in via Centonze, 244, Messina (tel. 3206040174 - 3881280853). La quota di iscrizione comporta il versamento di 5 euro.

L'associazione "Filo d'Arianna" comunica inoltre che proseguono i corsi di maglia, ricamo, chiacchierino, taglio, cucito e piccole riparazioni. L'arte del merletto a fuselli arrivò in Italia verso gli inizi del Quattrocento, probabilmente dalla Magna Grecia e dall'Asia minore, e si sviluppò in molte città, evolvendosi in stili e modelli diversi che ancora oggi caratterizzano le varie lavorazioni. Nel corso del Cinquecento si diffuse poi in tutta Europa, fino a quando il merletto assunse un ruolo insostituibile nel campo della moda e dell'abbigliamento.
Con l'avvento delle macchine tessili, durante la Rivoluzione Industriale, il merletto fatto a mano venne quasi completamente abbandonato per lasciar posto ad altri tipi di trina fatti a macchina e molto meno costosi. Fortunatamente, grazie al movimento per il recupero delle arti minori nato verso la fine dell'Ottocento, si aprirono nuove scuole in varie parti dell'Italia incui il merletto artigianale continua ad essere lavorato e ad evolversi con originalità e stile.

Per informazioni:

Associazione di volontariato Filo d'Arianna, Parrocchia S. Clemente, via Centonze 244, Messina, Tel. 3881280853 - 3206040174. (S.I.)