11 Ottobre 2009

Il ministro Gelmini e i “bidelli”

Aveva dichiarato scandalizzata non tanto tempo fa che in Italia ci sono più bidelli che carabinieri (ma va?) e così giustificava i tagli pesanti al personale Ata.

Tratta da: http://3.bp.blogspot.com

Oggi il ministro Gelmini scopre che dare in appalto le pulizie della scuola costa troppo e sarebbe meglio lo facessero i bidelli. Al ministero si naviga a vista. Così durante un'audizione alla Commissione Cultura della Camera la signora parla di bidelli (alias collaboratori scolastici, ma non diteglielo) che non puliscono per colpa di dirigenti scolastici che non sanno fare il mestiere.

Ma oltre alle offese, c'è uno straccio di politica per la scuola? Non finisce qui. La nostra snocciola dati infondati sugli insegnanti di sostegno (dice che aumentano, quando diminuiscono) e sulla mobilità dei docenti.

La scuola non meritava tutto questo.

Tratto da Conoscenza News – La newsletter della FLC CGIL