13 Ottobre 2009

ALLUVIONE MESSINA: LOMBARDO, AREA A RISCHIO MA EVENTO ERA IMPREVEDIBILE

Stazione ferroviaria di Giampilieri (http://salvorestuccia.giampilieri.eu)

Il nubifragio che ha colpito il Messinese il primo ottobre scorso e' stato "un evento particolarmente intenso, la cui localizzazione e l'intensita' non era prevedibile". Lo ha detto il presidente della Regione Raffaele Lombardo che oggi pomeriggio ha riferito all'Assemblea regionale siciliana per riferire sull'alluvione. Lombardo ha detto che "la Protezione civile sin dal 30 settembre aveva avvisato delle condizioni meteo particolarmente avverse e aveva previsto che in quell'area ci sarebbe stato un fenomeno temporalesco particolarmente intenso". Il governatore ha ricordato che l'area colpita e' "particolarmente a rischio.

Gia' il 2007 e' stato un anno in cui tutta la fascia ionica e' stata interessata da un'emergenza". Lombardo, che ha ricordato l'intervento di centinaia "di volontari, vigili del fuoco, uomini dell'Esercito, della Forestale intervenuti immediatamente", e ha anche dedicato un passaggio all'abusivismo edilizio: "Ci rendiamo conto - ha affermato - che c'e' tanto abusivismo nella zona ma le case toccate dalla frana nella gran parte dei casi erano abitazioni che risalgono anche a due secoli fa, quindi non c'entra l'abusivismo". Lombardo ha comunque puntato l'indice contro gli abusi perpetrati sul territorio siciliano, gia' di per se' ad altissimo rischio idrogeologico e sismico.