13 Ottobre 2009

Il presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, iscritto nel registro degli indagati per ‘concorso esterno ad associazione mafiosa’

Raffaele_Lombardo

Il collaboratore di giustizia Maurizio Avola avrebbe rivelato di un incontro svoltosi tra Raffaele Lombardo, attuale presidente della Regione Sicilia, con il latitante boss mafioso Benedetto Santapaola detto 'Nitto'. Il governatore é stato quindi iscritto dalla Procura di Catania, quale 'atto formale', nel registro degli indagati con l'accusa di concorso esterno ad associazione mafiosa.

Nonostante alcuni riscontri effettuati non sarebbe emerso tuttavia alcun elemento di prova a riscontro di quanto affermato dal collaboratore di giustizia: i fatti denunciati dall'Avola, sui quali, lo ripetiamo, non é emerso alcun riscontro, sarebbero relativi ad epoca precedente la nomina di Lombardo a presidente della Regione.