13 Ottobre 2009

Ponte sullo Stretto

“L’annuncio del ministro Matteoli sul Ponte sullo Stretto, oltre ad essere uno schiaffo in faccia all’ambiente e al buon senso, è il peggior modo di onorare i morti del fango di Messina, che solo due giorni fa sono stati seppelliti con la partecipazione e il dolore di tutto il Paese”. E’ quanto afferma Claudio Saroufim, responsabile ambiente del PdCI, a commento delle dichiarazioni del ministro Matteoli che ha annunciato per dicembre l’inizio dei lavori del Ponte sullo Stretto.
“Dopo tragedie come quella di Messina - continua Saroufim - un Governo serio e responsabile si sarebbe fermato a riflettere prima e a cancellare poi qualunque progetto che rischia di mettere in ulteriore pericolo il territorio. Ma questo Governo non conosce né serietà e né responsabilità e, in nome di un falso e bieco modernismo, continua ad andare a testa bassa verso la rovina ambientale. Ci appelliamo - conclude Saroufim - ai cittadini italiani, calabresi e siciliani in primis, a tutte le istituzioni locali delle due regioni e a tutte le forze politiche e sociali, a farsi sentire e ad opporsi a questa opera faraonica inutile e dannosa”.