15 Ottobre 2009

Messina, Un giorno di ordinaria inciviltà in un’arteria cittadina: reportage fotografico sulla maleducazione

DSC00837

Messina: Viale Giostra.

Al fianco del controvialetto, dedicato ai pedoni, sul margine della strada.

Sotto questo materasso, il cadavere di un povero gatto, investito probabilmente dal solito 'imbecille del sabato sera', e lasciato in 'naturale decomposizione' e putrefazione per oltre quindici giorni da quando l'abbiamo notato noi.

Scommettiamo che é ancora lì sotto?

Evidentemente qualcuno, impietositosi, deve aver pensato bene di fornirgli un... riposo più confortevole.

Perbacco.

DSC00845Chi ha detto che 'I panni sporchi si lavano in famiglia'?

Una confortevole 'carica dall'alto' a disposizione dei passanti dimostra proprio il contrario.

DSC00852Pochi minuti dopo... et voilà!

Un cittadino premuroso deve aver pensato che qualche cassetta avrebbe potuto farci comodo:

forse per riporci i panni opportunamente sciacquati...

DSC00855Un' utilissima batteria per auto posta ai piedi di un albero é quanto di meglio i passanti possano desiderare...

Questi civilissimi cittadini pensano proprio a tutto.

DSC00863I materassi si sprecano!

Ma proprio perché a Messina in realtà si ferve:

di tali 'molezze ipermalthusiane' i nostri concittadini non sanno che farsene e allora perché non porle ad uso e consumo del camminatore esausto?

DSC00870Per quale motivo porre i rifiuti nei cassonetti quando il vialetto può contenerli più agevolmente e in sovrannumero?

Ok: la domanda é giusta.

DSC00850E per finire (ma di foto ne abbiamo scattate davvro tante però non vorremmo tediarvi ulteriormente)... L'evoluzione teconologica:

materasso con corredo di stampante (e box)!

Il gap tecnologico del cittadino messinese errante é così del tutto scongiurato.

Buone passeggiate!

P.S.: Alcuni strani linguaggi alieni devono avereDSC00874

la giusta considerazione.

Se qualcuno pensa di poter decifrare questo stranissimo

linguaggio ultraterrestre, si faccia vivo con la nostra

redazione!!!

(S.I.)