16 Ottobre 2009

CALCIO: SCONTRI DOPO GARA DILETTANTI, 10 DENUNCE NEL CATANZARESE

Tratta da: www.ubcfumetti.com

Avrebbero partecipato agli scontri registrati al termine dell'incontro di calcio del 26 febbraio scorso tra due squadre di terza categoria, l'Ambrosiana Calcio e l'Amaroni, in provincia di Catanzaro.

Per questo, dopo articolate indagini, i carabinieri hanno denunciato dieci persone di cui sette tifose dell'Ambrosiana Calcio e tre dell'Amaroni, di eta' compresa tra i 19 e i 40 anni, ritenute responsabili di quella rissa scoppiata a fine partita, con protagonisti anche alcuni dei calciatori. Le indagini sono state svolte dai carabinieri delle stazioni di Cardinale, Girifalco e Santa Maria di Catanzaro, anche grazie ad alcuni filmati riferiti alla partita. Nei confronti dei dieci soggetti e' stata avanzata anche la richiesta di applicazione del Daspo, il divieto di accedere alle manifestazioni sportive, per la durata di tre anni.

Per gli scontri di febbraio erano gia' stati denunciati altri quattro tifosi, tra cui un minorenne, i quali, una volta forzata la recinzione che delimitava la tribuna dal campo, avevano invaso il terreno di gioco scagliandosi contro alcuni giocatori. I quattro erano stati denunciati in stato di liberta' per indebito superamento di recinzioni o separazioni dell'impianto sportivo e invasione di terreno di gioco. Nei loro confronti inoltre era stata irrogata dal questore di Catanzaro, su proposta degli stessi militari dell'Arma di Cardinale, la misura di prevenzione del Daspo.

Dopo la rissa cinque persone erano ricorse alle cure mediche venendo giudicate guaribili con prognosi sino a dieci giorni. Infatti, per una parte dei rissosi e' stato ipotizzato anche il reato di lesioni personali. (Agi)